CINQUE PER MILLE 2012

Formia (LT), lì 21 marzo 2012

5 per mille 2012

Anche per il 2012 è prevista la possibilità per i contribuenti di destinare una quota pari al 5 per mille dell’Irpef a finalità di interesse sociale.

 

Soggetti ammessi al beneficio

Per l’anno finanziario 2012 il 5 per mille è destinato alle seguenti finalità:

  1. Organizzazioni di volontariato ed Onlus (compreso i rami-onlus);
  2. Associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali previsti dall’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383;
  3. Enti della ricerca scientifica e Università;
  4. Enti della ricerca sanitaria;
  5. Sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente;
  6. Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI a norma di legge (art. 90 Legge 27/12/2002, n. 289) che svolgono una rilevante attività di interesse sociale.

Alle finalità sopra elencate, l’articolo 23, comma 46, del decreto-legge n. 98 del 2011 ha aggiunto la seguente finalità di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.
Modalità di iscrizione nell’elenco degli enti del volontariato

Gli enti che rientrano in una delle tipologie indicate nella lettera a) e b) del precedente paragrafo, possono presentare, esclusivamente in via telematica, a partire dal 21 marzo 2012 la propria domanda di iscrizione all’Agenzia delle Entrate. La domanda di iscrizione deve essere inviata, a pena di decadenza, entro il 07 maggio 2012. I legali rappresentanti degli enti iscritti in elenco dovranno, a pena di decadenza – entro il 30 giugno 2012 – spedire a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno alla Direzione Regionale dell’Agenzia nel cui ambito si trova la sede legale dell’ente, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione.

 

 
Modalità di iscrizione nell’elenco delle associazioni sportive dilettantistiche

In base ai criteri stabiliti nel decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010, possono partecipare al riparto del cinque per mille per l’anno 2011 esclusivamente le associazioni sportive dilettantistiche che svolgono una rilevante attività sociale. In particolare, possono accedere al beneficio le associazioni nella cui organizzazione è presente il settore giovanile, che sono affiliate a Federazioni e/o Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI. Inoltre le associazioni devono svolgere prevalentemente una delle seguenti attività:

  • Avviamento e formazione allo sport dei giovani di età inferiore a 18 anni;
  • Avviamento alla pratica sportiva in favore di persone di età non inferiore a 60 anni;
  • Avviamento alla pratica sportiva nei confronti di soggetti svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari.

Le associazioni sportive dilettantistiche che possiedono i requisiti previsti possono presentare, esclusivamente in via telematica, a partire dal 21 marzo 2012 la propria domanda di iscrizione all’Agenzia delle Entrate. La domanda di iscrizione deve essere presentata, a pena di decadenza, entro il 07 maggio 2012.

I legali rappresentanti delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte in elenco dovranno – entro il 30 giugno 2012 – spedire a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’Ufficio del CONI nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell’associazione interessata, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione.

 

 

 

Qualora foste interessati a presentare la domanda di richiesta, Vi invitiamo a contattare immediatamente lo Studio.