Due per mille ai partiti politici: gli ammessi al beneficio 2015

Pronto l’elenco dei partiti politici cui è possibile destinare volontariamente il due per mille della propria Irpef relativa ai redditi 2014.
La lista, trasmessa all’Agenzia delle Entrate dalla Commissione di garanzia degli statuti e per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti politici, è contenuta nella risoluzione n. 27/E del 17 marzo 2015.

La scelta, esercitabile a favore di un unico partito politico, potrà essere effettuata utilizzando la scheda contenuta nei modelli di dichiarazione dei redditi 730 e Unico Persone fisiche 2015.

Per indicare la propria preferenza, il contribuente dovrà firmare il riquadro “Scelta per la destinazione del due per mille dell’Irpef” presente nelle schede per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef, indicando il codice del partito prescelto.

In caso di esonero dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, è possibile trasmettere la scheda entro il 30 settembre 2015, direttamente, servendosi dei servizi telematici dell’Agenzia oppure presentarla in busta chiusa presso uno sportello postale o a un intermediario abilitato (professionisti, Caf).

 

Fonte: FiscoOggi (rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate)